Questo progetto di Recupero e ristrutturazione regala nuova vita a una vecchia stalla,
convertendola in moderna residenza unifamiliare mantenendo le forme originarie dell’immobile.

Un vero e proprio intervento di riconversione e riuscito esperimento di “rigenerazione rurale” che esplora nuove prospettive architettoniche nel pieno rispetto della tipologia del Bene e del Paesaggio.

Posizionata sul ciglio della Gravina di Castellaneta in un’area al confine dell’abitato, la stalla originaria viene trasformato in un “Loft rurale”.
All’interno si ha la sensazione di vivere in un rifugio silenzioso di grande impatto emotivo ai confini di un paesaggio fermo nel tempo, incorniciato nel panorama della Gravina di Castellaneta, dove la voce della natura fa eco tra il pavimento e il tetto a spiovente. Tra antico e moderno, convivono elementi preziosi di recupero, in perfetta armonia e al contempo in contrasto che esprimono con chiarezza specifiche identità stilistiche.
Una pianta libera caratterizzata da una totale assenza di muri, soffitti alti e ampie superfici vetrate che fondono il living con lo spazio infinito del paesaggio riconducendolo allo spazio della campagna rupestre e godendo di costante illuminazione dalle ampie vetrate con profonde viste sulla gravina.
La matericità esaltata dal pavimento rievoca una stratificazione della pietra che riecheggia quella della gravina, le ampie vetrate filtrano la luce che assume un ruolo qualitativo fondamentale, disegna e mette in corsivo ogni cosa che tocca. Al bianco delle pareti scialbate si alternano negli ambienti collaterali, la terra cruda alternata al blu e al corten danno carattere agli ambienti bagno a vista nelle camere padronali e ben integrati con le aree dressing. Anche la scelta del rivestimento nei bagn, non è casuale … riprende la tecnica dell’encausto una stratificazione non solo di colore ma anche di vita vissuta destinati a sopravvivere al tempo a dare carattere e confort all’ambiente bagno.
Il concept del progetto ha minimizzato l’impatto ambientale dell’intervento. L’edificio si adatta alle regole della bioclimatica, riducendo passivamente l’uso di riscaldamento e condizionamento grazie alla calibratura del sistema di aperture. Dall’altro azzera l’utilizzo di suolo, basandosi sul totale riuso di un edificio esistente abbandonato, che acquista nuove funzioni e dona nuova vita al paesaggio circostante.

Progetto Architettonico e D.L.: Arch. Rosanna Bussolotto
Progetto Strutture e D.L.: Ing. Francesco Comes
Progetto e D.L.: Impianti tecnologici Ing. Paolo Loiudice
Impresa esecutrice: MANICONE GAETANO & C. SNC
Foto: Pierangelo Laterza

 

Iscriviti alla nostra newsletter


    Quartarella è orgogliosa testimone del gusto estetico e dello stile italiano nell’ambito dell’arredo bagno e delle finiture edili.
    Seguici su:

    Raggiungici o Contattaci

    Altamura (BA)
    Via Matera Km 2,980
    +39 080 3165211
    info@quartarella.it

    Orari showroom

    Lun. – Ven.
    9.30-13.00 e 16.00-20.00
    Sabato
    9.30-13.00

    Orari Magazzino

    Lun. – Ven.
    7.30-13.00 e 15.00-19.00
    Sabato
    7.30-13.00

    Aperture straordinarie

    11 e 25 febbraio dalle 17.00 alle 20.00 | 11 e 25 marzo dalle 17.00 alle 20.00

    Centro Edile Quartarella S.r.l. – P.IVA 02493760728 – Privacy | Cookie | Gestisci

    Content Design by Svanire.com | Think, Develop, Enjoy – Dotcom web agency

    Centro Edile Quartarella S.r.l. P.IVA 02493760728
    Privacy | Cookie
    Gestisci

    Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su ACCETTA si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su RIFIUTA o sulla X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su PERSONALIZZA è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.